Avvisi Parrocchiali

Domenica 25 – II Domenica di Quaresima

Ore 9.30 S. Messa

Ore 10.00 S. Messa in S. Emiliano

Ore 11.00 S. Messa

Ore 18.30 S. Messa

Lunedì 26

Ore 8.00 S. Messa in S. Emiliano

Ore 18.00 S. Messa

Martedì 27

Ore 8.00 S. Messa in S. Emiliano

Ore 14.30 Catechismo 1^-4^-5^ Primaria

Ore 15.15 Catechismo 3^ Primaria

Ore 15.30 Catechismo 2^ Primaria

Ore 18.00 S. Messa

Mercoledì 28

Ore 8.00 S. Messa in S. Emiliano

Ore 16.15 Catechismo Secondaria

Ore 17.30 Via Crucis

Ore 18.00 S. Messa

Giovedì 1

Ore 8.00 S. Messa in S. Emiliano

Ore 16.00 Adorazione

Ore 18.00 S. Messa

Venerdì 2 – Primo Venerdì del Mese

Giornata di astinenza dalle carni

Ore 8.00 S. Messa in S. Emiliano

Ore 16.30 S. Messa in casa di riposo

Sabato 3 – Primo Sabato del Mese

Ore 8.00 S. Messa in S. Emiliano

Ore 18.30 S. Messa

Domenica 4 – III Domenica di Quaresima

Ore 9.30 S. Messa

Ore 10.00 S. Messa in S. Emiliano

Ore 11.00 S. Messa

Ore 18.30 S. Messa

Pellegrinaggio a Medjougorje

Don Francesco sarà assente questa settimana perché parteciperà al pellegrinaggio a Medjogorje dal 27 febbraio al 3 marzo.

25 semplici mortificazioni per una Quaresima “alternativa”

di Luisa Restrepo (II Parte)

  1. Siate gioiosi al lavoro. Non dimenticate mai che la gioia è una virtù tipicamente cristiana. Anche quando le cose al lavoro sono difficili o fastidiose, un sorriso e un compito svolto con affetto possono essere le cose migliori del mondo.
  2. Quando i vostri amici o i vostri parenti vi invitano a uscire accettate. Uscite dal vostro guscio e dedicate del tempo alla famiglia e agli amici. In genere ci preoccupiamo di tutto tranne che delle cose essenziali.
  3. Fate qualcosa che non implichi l’uso di schermi. Spendiamo ore e ore al cellulare, al computer, con il tablet… Perché non trascorrere il tempo con i nostri amici e familiari facendo qualcosa di diverso (dipingendo, scrivendo, giocando, camminando, raccontando storie…)? Tutte queste cose possono essere molto divertenti!
  4. Pregate di più! E considerate l’idea di partecipare a un ritiro. E se visitaste e adoraste il Signore ogni giorno nel Santissimo Sacramento, nel tabernacolo o nell’ostensorio? O se cercaste di recitare il Rosario mentre andate a scuola o al lavoro? Forse potete leggere un libro di spiritualità o meditare qualche passo del Vangelo della Messa. Ci sono varie vie per crescere nella vostra vita spirituale e nella vostra amicizia con Dio. Invitate i vostri amici a camminare con voi! Partecipate a un ritiro quaresimale senza uscire di casa! A volte è difficile allontanarsi, ma trovare del tempo per un ritiro in questa Quaresima sarà un ottimo modo per rafforzare il vostro rapporto con il Signore.
  5. Fate visita a familiari malati, anziani o isolati. Forse il vostro rapporto con loro non vive il suo momento più positivo, o forse non sono le persone migliori del mondo. Comunque sia, hanno sempre bisogno di qualcuno accanto a loro. Chiedete a Dio tempo e pazienza, e ricordate che l’elemosina non è solo una cosa materiale o finanziaria. Dio ci invita a offrire il nostro tempo e il nostro amore.
  6. Portate nella borsa o nello zaino del cibo extra e donatelo a qualcuno che ne ha bisogno. Pensateci: iniziate la giornata con la borsa sempre piena e pesante. Man mano che camminate, più cose donate, più leggero diventerà il vostro peso. In questo modo, impareremo che nella nostra quotidianità non dobbiamo pensare solo a noi, ma avere gli occhi e il cuore aperti agli altri.
  7. Rafforzate il vostro matrimonio. Anche se ci avete provato già mille volte, il vostro coniuge vale la pena! Alcuni dicono che la carità inizia in casa. Spesso avanziamo vecchie scuse – “Non so bene come iniziare”, o “Aspetto che mia moglie faccia il primo passo”… Smettete di aspettare e iniziate a donarvi di più, e con amore!
  8. Arrivate in tempo a tutti gli impegni. Alcuni esami di coscienza parlano di come possiamo “rubare” il tempo degli altri. Forse non siete molto rispettosi del tempo altrui, o forse non considerate il vostro tanto importante. In questa Quaresima cercate di cambiare questo atteggiamento, e riconoscete che ogni momento è un’opportunità per vivere i progetti di Dio.
  9. Dite di sì ogni volta che qualcuno vi chiede di condividere. Se vi risulta difficile staccarvi dai vostri beni o prestarli agli altri, può essere una buona opportunità per crescere in generosità e distacco.
  10. Offrite i vostri esercizi fisici per un problema o una persona bisognosa. Concentratevi oltre la salute del corpo. Tonificate la vostra anima offrendo i vostri sforzi e i vostri dolori per gli altri. Usate questo periodo per ricordare tutti coloro che soffrono e hanno bisogno della nostra solidarietà e del nostro sostegno.
  11. Siate pacificatori nelle discussioni familiari. Parlare più forte o maltrattare l’altro non significa essere nel giusto. Provate ad ascoltare di più e ad accettare altri punti di vista. Cercare la pace è meglio che provare che la vostra opinione è la migliore.
  12. Astenetevi dai commenti negativi sulle reti sociali. Perché cerchiamo sempre di mostrare agli altri dove sbagliano? Non vi siete mai sentiti a disagio nel farlo? Siamo ormai abituati a farlo online. In questa Quaresima, cercate di “dire” le cose con pazienza e carità, ma ricordatevi che la prima persona con cui dovete avere pazienza siete voi stessi.
  13. Liberatevi dalle false religioni, dalle superstizioni, dagli oggetti New Age e abbandonate il vostro risentimento nei confronti di Dio Padre, Figlio e Spirito Santo, e nei confronti della Chiesa. Quale occasione migliore se non il momento attuale, la Quaresima, per avvicinarsi a Dio? È il momento per liberarsi di amuleti, superstizioni, cattive abitudini e lamentele nei confronti della Chiesa. È il momento di smettere di essere un cristiano part-time, o solo di nome.
  14. Se guardate materiale pornografico o avete qualche dipendenza, smettete! Se sentite che state cadendo nella dipendenza dalla pornografia, questo è il momento per smettere. Visitate siti che aiutano a porre fine a questo vizio e usate un filtro di Internet per i contenuti impropri. Incoraggiate familiari e amici a fare lo stesso.
  15. Smettete di flirtare. Essere naturalmente allegri con le persone che ci circondano è ben diverso dall’agire come se tutti fossero possibili pretendenti. Solo chi vede ciò che c’è di bello in voi senza che dobbiate mettervi in mostra è degno delle vostre attenzioni romantiche.
  16. Astenetevi dall’usare troppo trucco e troppi gioielli. A volte ci nascondiamo dietro i nostri accessori, che ci fanno sentire più sicure e forse più degne d’amore. Siate discrete e semplici. Se avete più cose di questo tipo di quelle di cui avete realmente bisogno, vendetele e comprate qualcosa per aiutare qualcuno.